Il limite serve per tutelare l’editoria

di Ernesto Ferrero

[da Il Sole 24ore 5 Novembre 2010]

Tra i compiti specifici di un’Autorità c’è quello di favorire un mercato quanto più possibile concorrenziale, che comportando una riduzione dei prezzi finisce per avvantaggiare il consumatore. Questo sano principio, mai abbastanza applicato, trova a mio avviso nell’editoria libraria una singolare anomalia. La legge sul libro attualmente in discussione parrebbe aggirabile con una certa agilità (su queste tecniche siamo imbattibili).

Il regime di sconti e promozioni finirebbe per non allontanarsi troppo da quello vigente, che già sta provocando una discreta moria di librerie indipendenti e danni collaterali. Qui ci soccorrono le esperienze di due paesi che in materia hanno adottato politiche diverse e opposte: ai risultati non buoni dell’Inghilterra liberista si contrappone la tenuta della Francia, dove come è noto gli sconti sono banditi. Ulteriori contraccolpi ridurrebbero ancora di più le già magre risorse dei piccoli editori, la loro capacità di continuare a fare ricerca, laboratorio, sperimentazione.

La difesa delle sacre ragioni del libero mercato vale un impoverimento collettivo dell’ecosistema culturale? La biodiversità libraria, la difesa delle nicchie, la tutela del sottobosco, il rispetto dei tempi lunghi della crescita e della maturazione sono elementi importanti anche in un’editoria che già corre per conto suo verso l’appiattimento, l’omologazione e il precotto, concentrata com’è nella ricerca spasmodica di quelli che il mio amico Gianni Ferrari chiama i giga-libri (da un milione di copie, per intenderci). Dov’è finita l’editoria (i lettori) delle colline e perché? Sarebbe interesse di tutti, anche dei grandi gruppi, favorire la pluralità, e cioè la sopravvivenza dei piccoli attraverso un’armonia di sistema.

[la foto in apice viene da qui]

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: