la solita ipocrisia all’italiana

di Giorgio Pozzi [Fernandel a Simonetta Fiori il 14 Luglio 2010]

(…) sollecitato da alcuni colleghi ad esprimere un parere a proposito della cosiddetta “legge sul libro”, il primo commento che mi viene è in realtà una citazione, ovvero che questa legge “è una porcata” che fingendo di regolarmentare il mercato, di fatto crea condizioni favorevoli solo per i grandi gruppi editoriali. La solita ipocrisia all’italiana. Nonostante ciò, anche se con ogni probabilità è del tutto inutile, mi associo all’appello degli “editori ribelli”, come lei li ha chiamati, per migliorare la legge e renderla degna di un paese in cui la cultura non sia trattata, perfino dallo stesso legislatore!, come un qualunque altro prodotto. Un saluto.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: